prostituzione in spagna ( informazioni)

Scatta il fluido erotico...

Moderatori: Super Zeta, AlexSmith, Pim, Moderatore1

Messaggio
Autore
Avatar utente
Vinz Clortho
Veterano dell'impulso
Veterano dell'impulso
Messaggi: 3468
Iscritto il: 15/02/2008, 12:43
Località: mickeyMao-land (Topo'anmen)

Re: prostituzione in spagna ( informazioni)

#46 Messaggio da Vinz Clortho »

A Barcellona ti afferrano. Non si propongono, ti afferrano per strada... Cioè sono sulla rambla.
Quando non si ha uno stile, si puó avere qualsiasi stile.
- Bruce Lee

varrra
Bannato
Bannato
Messaggi: 22
Iscritto il: 13/07/2012, 16:00

Re: prostituzione in spagna ( informazioni)

#47 Messaggio da varrra »

ammazza e che ondata di moralismo. magari fossero dell'udc, a troie ci andrebbero (vedi il caso mele)

Avatar utente
Floppy Disk
Storico dell'impulso
Storico dell'impulso
Messaggi: 5685
Iscritto il: 17/11/2020, 14:16
Località: Windows XP

Re: prostituzione in spagna ( informazioni)

#48 Messaggio da Floppy Disk »

Notizie che mi è capitato di leggere adesso, anche non è recentissima: in Spagna il PSOE di Sanchez pensa di vietare la prostituzione, ma deve affrontare l'opposizione dei partiti di destra e i dubbi di alcuni suoi alleati.

https://www.politico.eu/article/sanchez ... ness-psoe/

Parlando in generale, non è che simili proposte censorie mi piacciano molto, ma da quello che dice l'articolo la grande maggioranza delle prostitute in Spagna sono sfruttate e il fenomeno ha assunto una dimensione sociale ed economica preoccupante. Tuttavia il ban di tale attività solleva comprensibili perplessità da vari settori.
I'm a humanist. Maybe the last humanist.

In the long run we are all dead.

Avatar utente
Rand Al'Thor
Storico dell'impulso
Storico dell'impulso
Messaggi: 12557
Iscritto il: 17/01/2013, 19:40
Località: Shayol Ghul

Re: prostituzione in spagna ( informazioni)

#49 Messaggio da Rand Al'Thor »

Se si parla di Ban basta mandargli la Pimpi e risovlono tutto imnediatamentte
An idle mind is the devil's playground/Si, ma la NATO?
"Nel lungo periodo saremo tutti morti" John Maynard Keynes
Membro dell'ala intelligente del forum dal 07/02/22

Avatar utente
linebacker
Veterano dell'impulso
Veterano dell'impulso
Messaggi: 2938
Iscritto il: 28/06/2009, 14:52
Località: sempre più a fondo.

Re: prostituzione in spagna ( informazioni)

#50 Messaggio da linebacker »

Floppy Disk ha scritto:
06/06/2022, 17:28
Notizie che mi è capitato di leggere adesso, anche non è recentissima: in Spagna il PSOE di Sanchez pensa di vietare la prostituzione, ma deve affrontare l'opposizione dei partiti di destra e i dubbi di alcuni suoi alleati.

https://www.politico.eu/article/sanchez ... ness-psoe/

Parlando in generale, non è che simili proposte censorie mi piacciano molto, ma da quello che dice l'articolo la grande maggioranza delle prostitute in Spagna sono sfruttate e il fenomeno ha assunto una dimensione sociale ed economica preoccupante. Tuttavia il ban di tale attività solleva comprensibili perplessità da vari settori.
sfruttate, nel senso che ce ne sono di dipendenti, nel più puro senso del termine, dalle forze dell'ordine. che ne sono i datori di lavoro. Ricordo a Madrid, natale 2012. davanti la sede della guardia civile, in pieno giorno, ce n'erano quattro. Quando ho chiesto a chi mi accompagnava, semplicemente ha risposto "lavorano lì. sono quelle protette dalla guardia civil".
Che la maggioranza sia sfruttate a non libera imprenditrice, ho serissimi dubbi. Che siano molto "propositive" come rimarcato in altri interventi, è un dato di fatto. Sempre quell'anno, notte di fine anno, sempre a Madrid, mentre nella piazza centrale c'era un concerto, tutto intorno era un ronzare di ragazze di strada, molte con la parrucca platinata lunghissima. eran loro a chiamarti direttamente.

Avatar utente
Floppy Disk
Storico dell'impulso
Storico dell'impulso
Messaggi: 5685
Iscritto il: 17/11/2020, 14:16
Località: Windows XP

Re: prostituzione in spagna ( informazioni)

#51 Messaggio da Floppy Disk »

linebacker ha scritto:
07/06/2022, 2:23
sfruttate, nel senso che ce ne sono di dipendenti, nel più puro senso del termine, dalle forze dell'ordine. che ne sono i datori di lavoro. Ricordo a Madrid, natale 2012. davanti la sede della guardia civile, in pieno giorno, ce n'erano quattro. Quando ho chiesto a chi mi accompagnava, semplicemente ha risposto "lavorano lì. sono quelle protette dalla guardia civil".
Non so come sia la legge in Spagna, ma in Italia anche questo è sfruttamento nel senso legale del termine. Anche ipoteticamente un marito che si intasca parte dei proventi dei guadagni di sua moglie che esercita la prostituzione senza che vi sia costrizione da parte di lui, anzi anche nel caso in cui vi è un accordo tra i due, sarebbe incolpato di sfruttamento. Lo so, è una situazione che molto difficilmente capita nella realtà, ma è per illustrare quanto intendo dire.
linebacker ha scritto:
07/06/2022, 2:23
Che la maggioranza sia sfruttate a non libera imprenditrice, ho serissimi dubbi. Che siano molto "propositive" come rimarcato in altri interventi, è un dato di fatto.
Vedi sopra. Lo sfruttamento non è necessariamente il pappone che sfrutta le sue sottoposte/schiave con il terrore e la violenza come in molti film americani e non, ma è una situazione che comprende anche dinamiche più sfumate in cui vi è, come dicevo prima, accordo tra il "datore di lavoro" e la "lavoratrice", ma che per la legge sempre sfruttamento sono. Insomma, per quanto ne capisco l'unica escort/prostituta che, almeno secondo la legge italiana, non è sfruttata è la classica libera professionista che riceve in appartamento.

Al di là di questo, penso che in Spagna ora si porrà un problema sociale e per certi aspetti etico: un fenomeno così radicato e che muove così tanti soldi, con tutte le ambiguità e i problemi del caso, va represso con la forza o fatto rientrare nell'alveo della legalità? Per me una domanda del genere non è banale, e credo non lo sia neanche per il governo spagnolo. Tra parentesi, leggendo queste notizie e anche altre su argomenti totalmente diversi, rivaluto molto il mio Paese, che pur essendo una barca traballante e spesso in preda a tempeste di vario tipo e guidata da capitani ben poco avveduti finisce per resistere sempre e distinguersi rispetto ad altri natanti apparentemente più solidi ma in realtà non così tanto.
I'm a humanist. Maybe the last humanist.

In the long run we are all dead.

Avatar utente
linebacker
Veterano dell'impulso
Veterano dell'impulso
Messaggi: 2938
Iscritto il: 28/06/2009, 14:52
Località: sempre più a fondo.

Re: prostituzione in spagna ( informazioni)

#52 Messaggio da linebacker »

Floppy Disk ha scritto:
07/06/2022, 16:54
linebacker ha scritto:
07/06/2022, 2:23
sfruttate, nel senso che ce ne sono di dipendenti, nel più puro senso del termine, dalle forze dell'ordine. che ne sono i datori di lavoro. Ricordo a Madrid, natale 2012. davanti la sede della guardia civile, in pieno giorno, ce n'erano quattro. Quando ho chiesto a chi mi accompagnava, semplicemente ha risposto "lavorano lì. sono quelle protette dalla guardia civil".
Non so come sia la legge in Spagna, ma in Italia anche questo è sfruttamento nel senso legale del termine. Anche ipoteticamente un marito che si intasca parte dei proventi dei guadagni di sua moglie che esercita la prostituzione senza che vi sia costrizione da parte di lui, anzi anche nel caso in cui vi è un accordo tra i due, sarebbe incolpato di sfruttamento. Lo so, è una situazione che molto difficilmente capita nella realtà, ma è per illustrare quanto intendo dire.
linebacker ha scritto:
07/06/2022, 2:23
Che la maggioranza sia sfruttate a non libera imprenditrice, ho serissimi dubbi. Che siano molto "propositive" come rimarcato in altri interventi, è un dato di fatto.
Vedi sopra. Lo sfruttamento non è necessariamente il pappone che sfrutta le sue sottoposte/schiave con il terrore e la violenza come in molti film americani e non, ma è una situazione che comprende anche dinamiche più sfumate in cui vi è, come dicevo prima, accordo tra il "datore di lavoro" e la "lavoratrice", ma che per la legge sempre sfruttamento sono. Insomma, per quanto ne capisco l'unica escort/prostituta che, almeno secondo la legge italiana, non è sfruttata è la classica libera professionista che riceve in appartamento.

Al di là di questo, penso che in Spagna ora si porrà un problema sociale e per certi aspetti etico: un fenomeno così radicato e che muove così tanti soldi, con tutte le ambiguità e i problemi del caso, va represso con la forza o fatto rientrare nell'alveo della legalità? Per me una domanda del genere non è banale, e credo non lo sia neanche per il governo spagnolo. Tra parentesi, leggendo queste notizie e anche altre su argomenti totalmente diversi, rivaluto molto il mio Paese, che pur essendo una barca traballante e spesso in preda a tempeste di vario tipo e guidata da capitani ben poco avveduti finisce per resistere sempre e distinguersi rispetto ad altri natanti apparentemente più solidi ma in realtà non così tanto.
conosco il valore legale del termine sfruttamento. volevo solo rimarcare che, se ci sono importanti settori dello stato che ci lucrano, alla fine perseguiranno i singoli individui, giusto per far finta di dare un giro di vite. Ma il trend non cambierà.il discorso che fai riguardo il nostro ordinamento legislativo, è preciso. Favoreggiamento, da noi, è anche poagare 10 euro di ricarica telefonica alla escort sul telefono che le serve per lavoro. La confusione, da noi tra sfruttamento e agevolazioni al lavoro, anche involontari, è colossale. Per la tua domanda di chiusura, non ricordo che la repressione forzata abbia mai portato a soluzioni, dai tempi del proibizionismo alcoolico Usa. anche perché, pure in Italia, tra le forze dell'ordine c'è una marea di elementi che, in cambio di favori sessuali, ti garantisce l'impunità. Poco di diverso rispetto al diretto controllo dell'attività che c'è in Spagna da parte delle forze dell'ordine. Per imboccare la strada del proibizionismo, dovresti far fuori metà delle forze di polizia di un paese cone il nostro o quello iberico.

cazzaniga90
Impulsi avanzati
Impulsi avanzati
Messaggi: 570
Iscritto il: 03/06/2022, 12:29
Località: Disperso

Re: prostituzione in spagna ( informazioni)

#53 Messaggio da cazzaniga90 »

In ogni caso il proibizionismo avanza con proposte anche in svizzera.

https://www.20min.ch/story/sexarbeitend ... 5566652627

Mi sorprende che proposte del genere facciano pressa a paesi più pragmatici.
la regolamentazione della prostituzione porta turismo.
Tutti a seguire come cagnolini la direttiva Ue del 2014 del parlamento europeo che vuole imporre il modello nordico a tutti i paesi membri.
Anche se la svizzera non è UE.
"Ribelle senza causa"
Cazzaniga90

Avatar utente
Floppy Disk
Storico dell'impulso
Storico dell'impulso
Messaggi: 5685
Iscritto il: 17/11/2020, 14:16
Località: Windows XP

Re: prostituzione in spagna ( informazioni)

#54 Messaggio da Floppy Disk »

linebacker ha scritto:
08/06/2022, 0:46
[Scopri]Spoiler
conosco il valore legale del termine sfruttamento. volevo solo rimarcare che, se ci sono importanti settori dello stato che ci lucrano, alla fine perseguiranno i singoli individui, giusto per far finta di dare un giro di vite. Ma il trend non cambierà.il discorso che fai riguardo il nostro ordinamento legislativo, è preciso. Favoreggiamento, da noi, è anche poagare 10 euro di ricarica telefonica alla escort sul telefono che le serve per lavoro. La confusione, da noi tra sfruttamento e agevolazioni al lavoro, anche involontari, è colossale. Per la tua domanda di chiusura, non ricordo che la repressione forzata abbia mai portato a soluzioni, dai tempi del proibizionismo alcoolico Usa. anche perché, pure in Italia, tra le forze dell'ordine c'è una marea di elementi che, in cambio di favori sessuali, ti garantisce l'impunità. Poco di diverso rispetto al diretto controllo dell'attività che c'è in Spagna da parte delle forze dell'ordine. Per imboccare la strada del proibizionismo, dovresti far fuori metà delle forze di polizia di un paese cone il nostro o quello iberico.
Concordo. Si tratta di un settore enormemente grigio per sua stessa natura, e quando chi dovrebbe vigilare è coinvolto nel problema allora trovare una soluzione è ancora più difficile. Io in passato ero favorevole direi quasi a priori alla regolamentazione del settore, e posso dire senza timore di essere giudicato che lo ero principalmente perché come maschio sentivo, ovviamente senza rendermene conto esplicitamente, di avere un diritto quasi giusnaturalistico ad andare a letto con le escort, riferendomi ovviamente alle libere professioniste che ricevono in appartamento e non certo alle donne che sono sfruttate non solo in senso legale ma anche pratico. Però, anche se l'ONU, l'OMS e i vari ordinamenti democratici dicono che ogni essere umano ha diritto alla salute, non solo fisica e psicologica ma anche sessuale (argomento che tocca le prime due sfere a ben vedere), non c'è scritto da nessuna parte che l'essere umano ha diritto ad avere soddisfazione di questo suo desiderio proprio pagando una professionista, specie in situazioni ambigue come quella spagnola. D'altra parte, neanche è scritto il contrario quindi l'ambiguità rimane, perché un conto è la norma costituzionale o comunque generica e un conto è la sua regolamentazione e applicazione pratica. Se uno Stato regolamenta in modo restrittivo questa professione probabilmente fa un errore, ma forse è in qualche modo costretto dalla situazione sociale: vedasi Paesi dell'Est e Stati Uniti, dove la pratica è proprio vietata. Negli stessi Paesi scandinavi si è proceduti ad attuare la loro particolare giurisdizione in materia un po' per loro sensibilità culturale e un po' perché sono Paesi che si ritrovano, per motivi squisitamente geografici, a trovarsi nel mezzo delle rotte dei traffici di essere umani tra Russia/Est Europa e Occidente. Non so, si tratta di una argomento davvero sdrucciolevole e non ho una risposta valida per tutte le situazioni, perché forse non esiste.

Comunque quella del 2014 non è una direttiva ma una risoluzione UE, quindi per nulla vincolante, ed è stata anche contestata ma molti settori e figure professionali oltre che ovviamente dalle sex workers stesse.

https://www.europarl.europa.eu/doceo/do ... 62_IT.html
https://www.ilfattoquotidiano.it/2014/0 ... to/895575/
I'm a humanist. Maybe the last humanist.

In the long run we are all dead.

Avatar utente
Desmond
Impulsi superiori
Impulsi superiori
Messaggi: 2401
Iscritto il: 01/03/2008, 13:35

Re: prostituzione in spagna ( informazioni)

#55 Messaggio da Desmond »

il mondo della prostituzione confina sempre con quello della criminalità e degli affari loschi, e spesso ci sconfina. Legale o no, l'ambiente è sempre quello. Schifo è e schifo rimane.

Avatar utente
markome
Storico dell'impulso
Storico dell'impulso
Messaggi: 45429
Iscritto il: 02/11/2015, 22:05

Re: prostituzione in spagna ( informazioni)

#56 Messaggio da markome »

Praticamente tutte queste seghe mentali faranno aumentare il numero di quelle vere 8)

Avatar utente
pippobaudo
Impulsi superiori
Impulsi superiori
Messaggi: 2212
Iscritto il: 10/03/2008, 21:25
Località: regno delle due sicilie

Re: prostituzione in spagna ( informazioni)

#57 Messaggio da pippobaudo »

Fa tutto parte del processo di femminilizzazione della società occidentale e di progressiva castrazione del maschio eterosessuale bianco, nulla di diverso
qualunque cosa dica ne declino sin d'ora ogni responsabilità  in quanto le mie dichiarazioni sono state fraintese o manipolate
ed il Demone creò l'uomo e lo fece ad immagine e somiglianza di Dio

Avatar utente
linebacker
Veterano dell'impulso
Veterano dell'impulso
Messaggi: 2938
Iscritto il: 28/06/2009, 14:52
Località: sempre più a fondo.

Re: prostituzione in spagna ( informazioni)

#58 Messaggio da linebacker »

markome ha scritto:
09/06/2022, 23:00
Praticamente tutte queste seghe mentali faranno aumentare il numero di quelle vere 8)
spiegamela, please.

redsquare73
Primi impulsi
Primi impulsi
Messaggi: 49
Iscritto il: 03/06/2019, 13:39

Re: prostituzione in spagna ( informazioni)

#59 Messaggio da redsquare73 »

Spalmando il discorso prostituzione, regolamentazione sfruttamento ecc sull'aspetto del porno e delle produzioni, io sposterei l'attenzione anche sui fantomatici agenti o agenzie varie che propongono ragazze attrice ecc o fanno da intermediari tra le produzioni, beccandosi la loro bella percentuale sul prezzo delle scene. Soprattutto in Spagna le attrici si avvalgono di questi pseudo agenti la cui attività si svolge semplicemente nell'elencare prezzi e tariffe e fare da tramite e nel beccarsi il 20% di fee senza poi dare valore aggiunto alla loro presenza. In questo caso a mio parere sarebbe necessaria una regolamentazione, ma più che altro per evitare surplus di costi alle produzioni, per il resto a mio avviso le ragazze sono coscienti e consapevoli e secondo me parlare.nelnperiod attuale di sfruttamento o di costrizione delle ragazze soprattutto in quegli ambienti o settori dove il grano a cui ambiscono gira e molto è una cazzata.

Avatar utente
markome
Storico dell'impulso
Storico dell'impulso
Messaggi: 45429
Iscritto il: 02/11/2015, 22:05

Re: prostituzione in spagna ( informazioni)

#60 Messaggio da markome »

linebacker ha scritto:
13/06/2022, 1:42
markome ha scritto:
09/06/2022, 23:00
Praticamente tutte queste seghe mentali faranno aumentare il numero di quelle vere 8)
spiegamela, please.
Era una battuta per dire che molte iniziative poitiche nei confronti della quastione si basano sulle solite considerazioni politicamente corrette/proibizioniste tanto di moda, che sono fuori dalla realtà (seghe mentali) . Se fossero attuate molti non avrebbero più sfoghi sessuali, quindi...... :DDD

Rispondi

Torna a “Ifix Tcen Tcen”